Homepage

La Dott.ssa Alessia D'Angelo, biologa nutrizionista, elabora programmi dietetici personalizzati per:



  • educazione alimentare
  • obesità e sovrappeso
  • magrezze eccessive
  • gravidanza ed allattamento
  • disturbi gastrointestinali
  • menopausa ed osteoporosi
  • diabete
  • dislipidemie
  • patologie cardiovascolari
  • vegetariani
  • attività sportive

La dieta mediterranea

Il termine dieta deriva dal greco "diaita" che significa stile di vita. Oggi questo termine fa riferimento ad uno stile alimentare. La più famosa è la dieta mediterranea oggi  divenuta patrimonio immateriale dell'UNESCO,  fu scoperta dal medico Ancel Keys negli anni '70 il quale condusse degli studi sull'alimentazione in Europa. Da questi studi emerse che le popolazioni del bacino del Mediterraneo che consumavano olio extravergine d'oliva, pasta, pane,  frutta e verdura avevano meno problemi di malattie come il diabete, l'infarto e l'obesità rispetto a popolazioni che vivevano altrove. Quindi la loro dieta, che Keys definì come DIETA MEDITERRANEA, era da imitare.

L'alimentazione tipica della dieta mediterranea contiene mediamente:

55-65% di carboidrati di cui 90% zuccheri complessi ( pane, pasta, riso, ecc.) e 10 % zuccheri semplici.

10-15% di proteine di cui 2/3 di origine animale (carni, pesce, uova, latticini ecc.) e 1/3 di origine vegetale (legumi, cereali, ecc.)

25-30% di grassi ( olio extravergine di oliva, frutta secca ecc.)

La dieta si basa su tre pasti principali ( colazione, pranzo e cena) e due spuntini, uno  a metà mattina ed uno a metà pomeriggio.


 

"...NUTRIRSI BENE PER VIVERE MEGLIO..."